altCiao Romolo,
ho letto con interesse la sua risposta relativa al terremoto del Giappone e ora mi pongo il problema del contenimento delle radiazioni emesse dalle centrali nucleari. Lei ne che pensa dell’idea di creare un sarcofago di cemento? È una soluzione corretta?
Grazie, Ing. G.L.

Egregio Ingegnere, anche se non ho mai trattato tali casi ricordo, dagli studi universitari di Mineralogia e Geochimica, che un’ottima soluzione al problema delle schermature proviene dall’utilizzo di inerti pesanti nel confezionamento del calcestruzzo, come nel caso della barite o baritina corrispondente ad un Solfato di Bario (BaSO4). Tale minerale possiede un peso specifico di circa 43-45 kN/mc conducendo alla produzione dei calcestruzzi superpesanti utilizzati in medicina nucleare, rifugi antiatomici ecc; esiste anche una relazione che indica che l’efficacia di 1 mm di lastra di piombo (densità: 113 kN/mc) equivale a 25 mm di calcestruzzo baritico, a 30 mm di calcestruzzo pesante (densità: 27-30 kN/mc) o a 50 mm di calcestruzzo ordinario (densità: 24-25 kN/mc).
In altre parole, escludendo il piombo per ovvi motivi, l’utilizzo dei calcestruzzi baritinici consente di ridurre lo spessore della schermatura rispetto a quelli ordinari o di aumentare l’efficacia dello sbarramento rispetto alle radiazioni nucleari.

Non credo, però, che sarà una soluzione di facile ed immediata esecuzione per il Giappone, con tutti i problemi logistici che si trova a dover affrontare. Infine, a completezza di informazioni, allego due file pdf che ho trovato sul sito di una ditta specializzata in tale settore (Azichem srl di Mantova – www.azichem.it) nei quali sono spiegate le difficoltà relative al confezionamento dei calcestruzzi di schermatura e le soluzioni adottate. Altre informazioni possono essere trovate anche nel sito Barite&Baritina (presso Como – www.baritebaritina.com) dal quale ho prelevato la foto del minerale.
CALCESTRUZZI DI SCHERMATURA       CALCESTRUZZI PESANTI STRUTTURALI

Nota a posteriori: dopo aver letto la risposta mi ha scritto un laboratorio specializzato del settore che si occupa anche di fornitura di prodotti ecologici (pitture, malte, guaine etc.) per schermare le abitazioni dalle radiazioni nucleari formulati con titanato di bario.
Per contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
A presto, Romolo DF