Gent.mo Romolo, potrebbe leggere questa lesione? Si tratta di un edificio storico ubicato in Sicilia. Muri perimetrali in pietra non squadrata e copertura composta da quattro capriate. In corrispondenza della lesione passante, come può notare un tirante in ferro funge da catena (!!). Con grande stima, Arch. S. P.
 
alt

Buongiorno S.,
per potermi esprimere avrei bisogno di un paio di foto di dettaglio e con maggiore risoluzione: una che mi faccia vedere meglio la lesione verticale e l'altra quella curva.
Da una prima analisi mi sembra che la lesione sia di pura trazione lungo la parte rettilinea e che sia stata curvata da una eterogeneità del materiale; la parte curva sembra ricalcare una discontinuità preesistente, tipo un'apertura poi chiusa. ma con i dettagli posso essere più preciso.
a presto, romolo df
 
Caro Romolo, Lei è un grande. Senza vedere le foto ha confermato la mia teoria. Credo, infatti, che la trazione sia dovuta alla presenza di una catena in ferro la quale, a causa dell'ossidazione e della forte trazione, ha creato un forte distaccato della muratura. Le invio le altre foto per chiederle conferma. Grazie mille. Arch. S. P.
 
alt

ciao S.,
confermo quanto ipotizzato in prima battuta. Dall'analisi di dettaglio della lesione è chiara la prevalenza della componente di pura trazione, anche se non posso attribuirla ad una causa ben precisa per mancanza di elementi, con una componente flessionale secondaria. Tenga conto che la trazione agisce nel piano contenente la lesione, mentre per maggiori dettagli sullo sviluppo di lesioni da trazione pura non posso che rimandarla al paragrafo 2.4.1 di "Lesioni degli edifici" ed al capitolo 7.
a presto e grazie per la fiducia
romolo df