altMi scusi se la importuno di nuovo, vorrei chiederLe: è corretto calcolare la costante di sottofondo (ks) con il metodo proposto da Bowles: ks = qlim/ΔH con ΔH = 2,5 cm spostamento ritenuto ammissibile? Come determinare se esiste congruenza tra la costante sopra determinata ed una relativa fondazione? Grazie di un Vostro sollecito interessamento Cordiali Saluti, Ing. S.R., (CS).
Non mi importuna affatto, la sezione l'esperto risponde l'ho inserita nel sito proprio per essere disponibile. Personalmente non sono affatto concorde con la relazione che mi ha scritto, al di là dei ragionevoli dubbi che possiamo esprimere sulla definizione fisico-matematica di "suolo alla Winkler", ma per risponderle debbo invitarla a leggere sia gli articoli che trova nel sito:
- Interazione terreno-struttura I: il modello di Winkler
- Interazione terreno-struttura II: la prova di carico su piastra
che - per approfondimenti - il capitolo 5 di "Introduzione al metodo degli elementi finiti" altresì introdotto in "il mio quinto libro".
Ora, provando a sintetizzare il tutto, mi risulta che la relazione proposta non corrisponde affatto al concetto di "interazione fondazione-terreno" in quanto mi sembra come se si volesse semplificare eccessivamente il concetto sostituendo semplicisticamente il terreno con dei vincoli cedevoli; inoltre fallisce proprio nei confronti degli stati limite ultimi, introdotti con il DM 14.01.2008 (NTC 2008), che non prevedono affatto l'esistenza di spostamenti ammissibili tra l'altro vincolato ad un valore fisso.